• +39 0499903934
  • info@seialtrove.it
  • Cerca

Archivio dei tag Libertà

E TU CHE “STORIA” TI RACCONTI?

Gli Altronauti – puntata di venerdì 4 novembre 2022

Ognuno di noi, ogni giorno, racconta e si racconta una storia, ovvero la propria “storia” personale che lo aiuta a definire la propria identità e funge da filtro attraverso cui osservare e giudicare la realtà, e reagire agli eventi della vita.
Eppure, quante altre storie sono possibili, che la nostra visione non comprende, quante altre interpretazioni, di fronte alla Realtà, che di per sé è priva di storie, neutra come un mare calmo in cui compaiono qua e là piccole increspature.

“DACCI OGGI LE NOSTRE NEVROSI QUOTIDIANE…”

Gli Altronauti: puntata di venerdì 22 Luglio 2022

Benché molte nostre esperienze e ricordi, soprattutto legati ai primissimi anni di vita, vengano rimossi e allontanati dalla Cosxienza, essi tuttavia tentano continuamente di emergere e manifestarsi. Se la mente di superficie impedisce la loro espressione, possono assumere forme negative e compulsive: diventano schemi, programmi, psico-prigioni, ossessioni, atti illogici o nevrosi”.*

In questa puntata degli Altronauti ci interroghiamo sulla natura e la fenomenologia di tali nevrosi, connaturate alle nostre quotidiane esperienze più di quanto siamo consapevoli, soffermandoci sulle sfumature che assumono nella società ‘liquida’ e tecnologica di oggi e sul loro legame con la nostra idea di ‘perfezione’ e di ‘adeguatezza’.

* Tratto da “Sintesi e Frammenti di Pensiero Vivente”, Vol. I, “Metallurgia Metafisica”, Sei Altrove Edizioni ­ per info: vedi qui

 

Per ascoltare la puntata clicca PLAY (o il link sottostante)

APPARTENENZA E LIBERTÀ: UN BINOMIO IMPOSSIBILE?

Gli Altronauti: puntata di venerdì 15 Luglio 2022

Non c’è nulla che appartenga realmente all’io. Il concetto di appartenenza è pura illusione. Ogni oggetto-forma a cui ci attacchiamo e che riteniamo ‘nostro’ è sempre associato al dolore e alla sofferenza, spesso anche grave”.

Ispirati da questo spunto, ci interroghiamo sull’appartenenza e sull’attaccamento: è davvero possibile ‘eliminarli’? In che modo definiscono il nostro sentirci “umani”, il nostro senso di identità? Davvero per essere “liberi” è necessario eliminare ogni traccia del nostro passato? Come coniugare l’Aspirazione al cambiamento, la Libertà, il Desiderio di lasciare gli ormeggi e di attraversare le nostre “Colonne d’Ercole”, con il vivere quotidiano che si fonda proprio sulla necessità di creare dei punti di riferimento personali e collettivi?
Ne parliamo insieme agli ascoltatori in questa puntata degli Altronauti.

COSTRUTTORI DI FUTURO – 2° EPISODIO

Gli Altronauti – puntata di venerdì 18 Marzo 2022

Proseguiamo la lettura e commento del capitolo “Costruire il Futuro“*, tratto dal libro “Un Tuffo dal Profondo“, toccando diversi temi che provengono da esperienze personali dirette, come l’idea di Libertà, di Partecipazione, di Responsabilità, di Perfezione e Perfettibilità, anche grazie ai vari e costruttivi interventi di ascoltatori ed ascoltatrici.

COSTRUTTORI DI FUTURO

Gli Altronauti: puntata di venerdì 11 marzo 2022

“Nel mondo gran parte dell’Umanità procede disorientata, confusa, preda di illusioni astrali e con limitata capacità di discernimento, senza capacità di leggere gli eventi e di capire il senso generale di quanto avviene nel mondo e del perché avviene.
Pensa sia più urgente occuparsi del proprio piccolo orticello, della sopravvivenza fisica ed emozionale e dei problemi connessi al contingente, dimenticando come si fa a costruire una nuova Possibilità, il Futuro, che a causa di paure incontrollate non viene contemplato, poiché richiederebbe cambiamenti radicali che invece teme…”.*

Ne parliamo, con l’interessante contributo degli ascoltatori, in questa puntata dedicata ai “costruttori di Futuro”.

L’INFLUENZA DELL’IMMAGINE DI SÉ

Altronauti: puntata di venerdì 25 febbraio 2022

Per sapere chi sono, ho bisogno di sapere cosa in me è Reale. L’ostacolo più grande è l’illusione.

Ognuno di noi, così com’è, è sotto l’influenza dell’immagine di sé. Quest’influenza è molto potente e condiziona ogni aspetto della nostra vita…
Ne parliamo in questa puntata, cercando di tradurre queste arcane parole in esempi di vita vissuta al centro Altrove.

SIAMO DAVVERO “LIBERI”?

Gli Altronauti – puntata di venerdì 4 giugno 2021

Com’è mai possibile: abbiamo studiato, faticato, fatto strada, guadagniamo tanto, siamo in gamba, abbiamo dei bei soldi in tasca, abbiamo una casa, una macchina per andare dove vogliamo, siamo riconosciuti e rispettati socialmente… come possiamo essere schiavi?!

Ne parliamo in questa puntata, in una sinergia tra l’esperienza del Gruppo Altrove e l’impressione degli ascoltatori, affrontando un po’ di quelle limitazioni e contraddizioni che rendono la nostra “libertà”… fortemente condizionata.

LOTTARE PER CRESCERE

Gli Altronauti – puntata di venerdì 26 marzo 2021

Spesso anche chi è convinto di essere sveglio, consapevole, adulto o di fare un lavoro su di sé per comoda convenienza si appoggia a persone e situazioni che, se viste con sincerità, servono ad evitargli di affrontare davvero le proprie difficoltà e di poter trarre da esse le risorse utili a crescere, a superare i propri limiti e soprattutto a mettere in discussione l’idea che egli ha di se stesso… quasi sempre illusoria.

Di questa lotta per crescere e della pretesa implicita che spesso ci porta a dare per scontato che il mondo o la vita ci debbano qualcosa, sempre e comunque, parliamo in questa puntata attraverso la vibrante esperienza del Gruppo di Lavoro di Altrove ed alcuni spunti di riflessione tratti dai nostri testi.

L’UOMO È LIBERO O CONDIZIONATO?

Gli Altronauti – puntata di venerdì 19 marzo 2021

Siamo veramente «Liberi» di esprimere noi stessi in pieno come Esseri Umani, o la nostra libertà è solo “di nome” mentre invece siamo intimamente condizionati dalla necessità di adattarci al nostro passato, all’idea che abbiamo di noi stessi e di come vorremmo apparire, ad una società che ci permette di sopravvivere al suo interno se ci conformiamo ad essa?
In che misura permettiamo che attraverso le nostre vite “vivano” fantasmi del passato, desideri irrealizzabili, proiezioni delle nostre ombre, rinunciando ad essere chi siamo realmente e lasciando che tali ospiti, spesso indesiderati, prendano possesso della nostra dimora?

ADATTAMENTO E LIBERTÀ

Le differenti teorie evoluzionistiche hanno definito l’adattamento come un aggiustamento funzionale di un organismo vivente che, per restare in vita, si conforma al suo ambiente circostante. Se necessario si possono in effetti sviluppare certi organi o certe funzioni per adattarsi alla costante mutabilità dell’ambiente esterno. Per sopravvivere l’animale – e l’uomo – hanno bisogno di uno specifico spazio vitale organizzato dalla propria specifica peculiarità e intelligenza che si adatta in larga parte ai cicli della vita e ad immutabili leggi universali. Quando questo spazio vitale è ristretto o degradato al di là di un certo limite di tolleranza, appaiono alcune reazioni o modificazioni atte ad armonizzare questo cambio di stato, al fine di preservare la vita della specie. È questo adattamento, in linea di massima meccanico nei reami subumani, che permette lo sviluppo di differenti specie con specifiche caratteristiche, allo stesso tempo sacrificando altre varietà destinate poi nel tempo a modificarsi fino ad estinguersi: questo processo è definito “selezione naturale”.

Detto altrimenti, l’adattamento è un puro processo di preservazione e sopravvivenza. Su questo mondo sono le specie più adatte che sopravvivono alle modificazioni evolutive, e questo resta valido anche per gli esseri umani. Il termine adattamento è quindi associato a quello di selezione naturale, che indica di fatto una legge naturale, un puro meccanismo evolutivo preposto sia alla preservazione che all’estinzione.

Riassumendo, l’adattamento è una trasformazione specifica necessaria a conformarsi alle nuove condizioni di vita dell’ambiente esterno, infatti per analogia adattarsi significa sottomettersi ad una precisa legge (sociale o di natura) operante all’esterno di sé. Questo è un naturale processo della vita che tutte le specie, cosxienti o meno, adottano per sopravvivere.

LIBERTÀ O PERSONALITÀ?

Gli Altronauti – puntata di venerdì 12 marzo 2021

Conoscere le cose non basta a poter cambiare la propria realtà. Affinché ogni verità possa sedimentarsi in noi e darci la possibilità di utilizzarla come strumento auto-conoscitivo, è necessario un tempo di maturazione che passa attraverso l’esperienza. Diversamente, la convinzione di potercela fare da soli, che l’ego spesso ci suggerisce, non ci rende più “liberi” nella vita di tutti i giorni, ma accresce il peso della maschera sociale che indossiamo (la personalità) a discapito della nostra vera Essenza.

ESSERE COME REALTÀ

Gli Altronauti – puntata di venerdì 26 febbraio 2021

Proseguiamo il cammino intrapreso nella puntata precedente, prendendo spunto dalle considerazioni dello psicanalista e sociologo Erich Fromm su «avere» ed «Essere» come due modalità differenti di approccio alla vita.

In particolare, nella prima parte della puntata affrontiamo l’idea di «vita attiva» e «vita passiva» di alcuni sapienti antichi (come Aristotele, Tommaso d’Aquino, Spinoza), chiedendoci se le loro concezioni di «felicità», «sofferenza», «salute», «Libertà», «ragione» non possano essere valide anche oggi…

DIVENTARE UMANI

Gli Altronauti – Puntata del 3 luglio 2020

In un “botta e risposta” originale tra Hermes e Yapos, si parla di «società della tecnica», di Libertà di essere se stessi in un mondo di schemi e protocolli, di responsabilizzazione, di poter dare alle cose il loro reale Valore, e di nuovi modelli esistenziali verso cui orientarci per diventare finalmente… Umani.

VERSO LA LIBERTÀ

Gli Altronauti: puntata del 26 giugno 2020

Divenire stabile centro di sé stessi, riuscendo ad attraversare le esperienze di vita senza farsene travolgere, significa poter affrontare al meglio i mutamenti che stanno avvenendo, lasciando che la morte del vecchio possa far spazio ad un Rinascimento del Vero.

DALLA FINZIONE… ALLA REALTÀ?

Un breve estratto del film “Captain America: The Winter Soldier” del 2014 che sembra rispecchiare lo scenario a cui stiamo assistendo negli ultimi decenni… ad ognuno le sue riflessioni.

PARLIAMO DI… DIPENDENZE

Gli Altronauti: puntata del 15 maggio 2020

Non esiste solo la dipendenza dalla droga, dall’alcol o da cose materiali… si può essere dipendenti anche dalle emozioni, dai legami, dalle abitudini (spesso ‘cattive’), dalle convinzioni, nonché dall’immagine idealizzata che abbiamo di noi stessi. Così per molti di noi l’esperienza di solitudine e clausura è stata un’occasione, ancorché forzata, per stare a tu per tu… con se stessi, e affrontare le proprie (tossiche) dipendenze, senza più scuse.
In studio: Yapos e Luciana.

– puoi ascoltare il podcast della puntata cliccando qui

1